Dispositivo per il mini rialzo di seno mascellare

INTRODUZIONE

La chirurgia del seno mascellare (1-4) viene distinta in grande e mini rialzo. L’accesso alla membrana slnusale avviene nel grande rialzo attraversp una botola ossea vestibolare e nel mini rialzo attraversp il sito implantare stesso cioè dalla cresta ossea.
Con riguardo al mini rialzo, si vuole presentare und strumento che chi scrive utilizza da circa due anni, reperibile in sede commerciaIe, ma anche facilmente assemblabile con estrema economicità
Lo studio riguarda i primi venti casi eseguiti e ha le scopo di mostrare come tale strumento possa rendere più semplice e prevedibile la suddetta pratica implantare.

MATERIALI E METODI

Lo strumento è costituito da un tubicino metallico con ad una estremità un palloncino gonfiabile in lattice e dall’altra un tubetto di polietilene che lo raccorda ad  una siringa da insulina dalla quale viene spinta la soluzione fisiologica che va a gonfiare il palloncino,
La tecnica prevede l’accesso crestale alla membrana del seno, con la preparazione del sito implantare ottenuta usando le consuete frese chirurgiche, fino al diametro desiderato e, attraverso una valutazione radiografica, a 1 mm circa dalla membrana stessa.
Questo residuo millimetro viene consumato in maniera assolutamente atraumatica per la membrana con I’inserto cilindrico diamantato del Piezo Surgerv.
A questo punto, dopo aver valutato l’integrita della membrana con una sonda, si procede al suo sollevamento con lo strumento a palloncino sopra descritto; il gonfiaggio del palloncino avviene per gradi, lasciando il tempo alla membrana di scollarsi e di stendersi, la forma sferica distribuisce uniformemente e su una superficie molto ampia la pressione idraulica riducendo al minimo le possibilita di lacerazione della membrana.
Raggiunto lo scollamento desiderato, il cul volume puo essere predeterminato valutando le tacche della siringa, si potrà sgonfiare il palloncino, la membrana collasserà, ma la cavità neoformata potrà essere agevolmente riempita con il materiale scelto dall’esecutore, quindi si potra procedere all’inserimento dell’impianto.
Si annota che chi scrive utilizza come riempitivo osso suino deantigenato con platelet rich plasma (PRP).
Ora il mini rialzo di seno mascellare cosi eseguito potra seguire I’iter di guarigione comune di tutte le altre metodiche.
RISULTATI

Tutti i venti casi trattati sono stati lasciati a quiescenza per sei mesi e non si sono registrati fallimenti implantari nè complicanze postoperatorie. in un solo caso è avvenuta la perforazione della membrana sinusale costringendo l’operatore ad interrompere.

L’INTERVENTO

Nelle immagini radiografiche postoperatorie e possibile individuare la forma sferica che la cavità assume
Lo strumento si e rivelato utile anche nell’esecuzione del grande rialzo, sempre per facilitare lo scollamento della membrana dai piani ossei.
DISCUSSIONE E CONCLUSIONI

Lo strumento a palloncino, sia esso di produzione artigianale che industriale, unito aIl’uso del Piezo Surgery rende estremamente prevedibile la tecnica di mini rialzo del seno mascellare. Esso non risulta essere indispensabile, ma il suo utilizzo riduce Io stress dell’operatore e le possibilità di fallimento, presentando anche una curva di apprendimento molto rapida.
Anche nella tecnica del grande rialzo può fornire, per la sua atraumaticità, un buon aiuto.

FOTO 

 

palloncino